Situazione economica difficile? Ecco la soluzione per fare soldi

Sei disoccupato? Non hai più speranze di trovar lavoro? Sei un neo-laureato in medicina in attesa dell’ingresso alle varie scuole di specializzazione? Non lamentarti contro le congiunture fabbricate dalle banche centrali e dal milione di disoccupati che Mario Draghi (Goldman Sachs) e i suoi compari hanno prodotto con i trucchi delle privatizzazioni dal 1992 in poi. Smettila di dare la colpa agli altri, cerca piuttosto di fare dell’introspezione, di guardati dentro, hai una ricchezza enorme, dentro di te. Non ci credi? Non sai come fare per far fruttare le tue qualità interiori? È facilissimo. Prendi un foglio di carta, una penna, e inizia a scrivere i numeri fortunati indicati qui sotto. Ogni disoccupato, ogni professionista radiato o cacciato fuori dal giro, ogni ex impiegato qualificato andato a male perché fuori età, ogni operaio rimasto a spasso perché gli hanno chiuso la cooperativa a causa dei finti scandali e dei finti processi contro la finta mafia capitale, e persino ogni altro reietto assoluto non qualificato, ha in sé un cuore, giusto? Ebbene, quel cuore vale dai 130.000 ai 160.000 dollari, con i quali si può campare decentemente una famiglia per un limitato periodo di tempo, se non si comprano medicine e ci si tiene lontani dalle ganasce degli esattori, dai pesta-sale e dei rapinatori dell’erario. Non vuoi rinunciare al tuo cuore? Nessun problema, ti offrono 98/130 mila dollari per il fegato, 150/170 mila per un polmone, 30 mila per la cornea, 62 mila per un rene e 150 mila per il pancreas. Se poi hai tutti gli organi in fase di decomposizione, perché sei drogato, alcolizzato cronico, o perché fumi troppo e mangi troppi carboidrati, niente paura, puoi sempre buttarti nella mischia e darti da fare come mediatore di secondo, terzo e quarto livello: vendi gli organi degli altri, cominciando proprio da quelli dei tuoi parenti più stretti, e ti arricchirai in tempi relativamente brevi.

NON SERVE LA LAUREA IN BIOLOGIA

Come si vede di sopra, non serve essere giovani, esperti, belli, alti, biondi e specialisti, per guadagnare, e non serve neppure lavorare, se non sei impiegato in clinica come assistente, medico o chirurgo. Gli unici che lavorano in questo progetto sono proprio loro, i macellai di lusso, gli instancabili accumulatori di oro-carta, capaci di lavorare anche per tre turni consecutivi al giorno, 6 giorni la settimana, e dedicare il settimo giorno alle visite a pagamento nei loro ambulatori privati, verso i quali dirottano surrettiziamente i pazienti che altrimenti, per quanto pazienti, sarebbero costretti a piantare le tende nelle sale d’attesa dei reparti delle operazioni urgenti.

DELLE STATISTICHE CINESI

I numeri accennati di sopra non credo siano precisi al millimetro e questo significa che si può guadagnare anche di più. Non posso dire che sono assolutamente corretti perché provengono dal CITNAC (China International Transplantation Network Assistance Center) e si sa che, tradizionalmente, i cinesi hanno un concetto paradossale del calcolo statistico. Ho trovato questa “pagina d’archivio”, visto che si scrive in giro che il sito web ufficiale dell’istituto è stato subito rimosso per l’esposizione della loro vendemmia d’organi per trapianto umano (https://web.archive.org/web/20050407211151/http://en.zoukiishoku.com/list/cost.htm). L’affare non è solo per chi fa i trapianti, è anche per chi vende i propri organi, o quelli degli altri.

“TRAPIANTI IN ITALIA, ANNO RECORD, +18% RISPETTO AL 2016”

L’affare dei trapianti rende molto, pare, perché, pare, gli straricchi sono disposti a pagare “un occhio” per una cornea. Perciò, allo scioperato studente che ha perso i capelli già prima di laurearsi, i genitori previdenti, suggeriranno che si specializzi in questo ambito di lavoro, abituandosi all’idea che dovrà sgobbare sodo, oltre che imparare a fare bene i conti. Il bello dell’opportunità della mietitura degli organi è che è offerta praticamente a tutti e non solo ai medici-chirurghi, l’unica differenza è che per tutti gli altri si tratta di stare sotto i ferri, anziché sopra. In compenso a loro non toccheranno i turni estenuanti in chirurgia, che invece toccano ai medici e agli assistenti, e potranno godersi il loro guadagno, standosene tranquillamente in poltrona e guardando la televisione con l’altro occhio.

Annunci

Pubblicato da economia, finanza e fisco

Come si gestisce l'impresa che sopravviva nel nostro sistema economico-giuridico? Cos'è il sistema economico e come funziona? Come funziona l'impianto giuridico-economico in Italia, in Europa e nel resto del mondo? Cosa studiano e a cosa servono gli economisti? Cosa studiano e a che servono gli insegnanti di economia politica? Come si controllano il sistema economico, i processi di produzione e consumo, di tutte le categorie di aziende? Come continuare ad ignorare il problema monetario, e il problema dell'alienazione del monopolio della sovranità monetaria, nonostante il tema sia stato oramai ampiamente descritto, spiegato, e le spiegazioni distribuite?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...