VERSO LE ELEZIONI DELLA DIALETTICA HEGELIANA

 

VERSO LE ELEZIONI DELLA DIALETTICA HEGELIANA

Il sistema del “lei è favorevole o contrario” è un trucco hegeliano. I trucchi hegeliani sono spiegati da molte parti e da molti autori. Anche Carroll Quigley, uno degli storici statunitensi più accreditati, sia in ambiente accademico che fra i pensatori del dissenso e della contro-informazione, sia finta che vera, spiega in una semplice paginetta la frode delle fazioni politiche contrapposte (per gli americani le fazioni sono due ma sappiamo che aumentando il numero dei fattori il risultato dell’equazione può non cambiare). Provo qui a dire con parole mie ciò che spiega lui, a chi lo vuole leggere posso mandarlo via email, gratis (Tragedy & Hope1300 pagine, in inglese).

LA FARSA DELLE DUE O PIÙ FAZIONI CONTENDENTI

Il concetto delle due o più fazioni politiche contrapposte che si confrontano, le quali a confronto rappresentano rispettivamente il contrasto artificiale fra ideologie politiche diverse, magari, per dirla semplice, una di destra e una di sinistra, è una costruzione ideologica cretina che serve e dovrebbe servire solo ai pensatori indottrinati e indottrinanti delle accademie.

DELLE RACCOMANDAZIONI DI CHI CITA QUIGLY, O FORSE DELLE SUE

Piuttosto, i due (o più) partiti, dovrebbero essere quasi identici, cosicché le genti americane possano votare per la parte politica che non è attualmente al potere e ripetere l’esercizio ad ogni orgasmo elettorale, senza comportare con il loro voto alcun cambiamento profondo, o esteso, delle politiche di governo.

DEL TRUCCO HEGELIANO NEL RESTO DEL MONDO

(Hai motivo di credere che i sistemi elettorali in Italia, Germania, Francia, e ovunque nel mondo in cui si pratichi il trucco delle “libere elezioni democratiche”, siano strutturate in maniera diversa? Perché dovrebbero? Visto che le banche centrali lavorano tutte in coordinamento fra loro – e il coordinamento è organizzato dalla BIS, che sta proprio in Svizzera, dove tutto il mondo porta denaro, in Svizzera, tranne il fattorino della borsa di Milano – e visto che le banche centrali sono autonome rispetto ai governi delle nazioni, ma i governi delle nazioni non sono autonomi rispetto alle banche centrali, come pensi che, proprio nel posto in cui si soffre il 70% di drenaggio fiscale, le politiche possano essere gestite secondo logica di buon senso e secondo logica democratica?).

DELLE POLITICHE DI GOVERNO VITALI PER CHI GOVERNA

Le politiche che sono “vitali per la nazione” non sono più soggette a opposizione significativa ma possono e devono essere oggetto di disputa in termini di piccola quantità, particolari, dettagli, procedure, metodi, questioni tecniche, quisquilie, che permettono agli analfabeti apparentemente dirozzati di arrampicarsi sugli specchi e sui grafici, creando l’illusione negli SPETTATORI che i loro argomenti abbiano qualche fondamento nella vita pratica e che presto questi fondamenti costituiranno la ragione della loro felicità, mentre continueranno a versare il 70%, o più, del loro sangue, inutilmente.

DEGLI ECONOMISTI IGNORANTI RUFFIANI DEI CANDIDATI

Se i prestigiatori analfabeti fanno errori madornali nelle loro osservazioni e nelle loro previsioni, il fatto è quasi completamente irrilevante. I giornali si macerano la sera stessa del giorno in cui sono pubblicati e la Tv è la scatola magica che consente a chiunque vi sia invitato di dire scemenze in un flusso talmente continuo da far dimenticare a ciascuno le scemenze dette anche solo un minuto prima. Se una persona intelligente si domandasse come mai gli analfabeti che si candidano al governo di una nazione scelgono per consulenti altri analfabeti, anche più sciatti e ignoranti di loro, questa mi pare una risposta ragionevole. Se vanno in Tv possono dire tutte le baggianate che vogliono, nessuno li capisce e tutti credono alle formule che non leggono. Il problema serio qui è che la dialettica hegeliana, la frode descritta, fra gli altri, da Carroll Quigley, è stata applicata mille volte e certamente per un tempo che supera la durata di una vita umana, anche abbastanza longeva. Funziona sempre. Perciò chi vuole far politica deve necessariamente fare il ruffiano e partecipare al gioco, traendo tutti i vantaggi che il ruffiano può cavare dallo sfruttamento di chi lavora. Chi lavora deve continuare a versare il sangue senza capire perché (e il perché sta anche nella sua deficienza e nella sua ignoranza). Chi invece capisce ma non vuole fare il ruffiano, come Giacinto Auriti, è destinato a lavorare per 50 anni senza ottenere altro risultato che l’aver dato l’esempio della propria rettitudine culturale e morale ad alcuni giovani intelligenti, i quali comunque si perderanno nel flusso delle mandrie della Tv, soggette alla dialettica hegeliana, perché è quella la manovra fondamentale del mandriano. Un mandriano che crede di convogliare le mandrie verso la loro salubrità fisica e mentale, e verso la loro libertà dalle ganasce degli aguzzini e degli spioni dell’erario e la loro felicità, è un mandriano che non se ne intende.

Pubblicato da economia, finanza e fisco

Come si gestisce l'impresa che sopravviva nel nostro sistema economico-giuridico? Cos'è il sistema economico e come funziona? Come funziona l'impianto giuridico-economico in Italia, in Europa e nel resto del mondo? Cosa studiano e a cosa servono gli economisti? Cosa studiano e a che servono gli insegnanti di economia politica? Come si controllano il sistema economico, i processi di produzione e consumo, di tutte le categorie di aziende? Come continuare ad ignorare il problema monetario, e il problema dell'alienazione del monopolio della sovranità monetaria, nonostante il tema sia stato oramai ampiamente descritto, spiegato, e le spiegazioni distribuite?

Unisciti alla discussione

1 commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...