Perché Raccontano Sempre Balle?

 

Perché Giornali e Tv raccontano Sempre Balle?

Non lo fanno solo perché i giornalisti sono cretini, seppure la loro cretineria sarebbe una ragione sufficiente, visto che è in base a quella che sono selezionati e strapagati. Il fatto che siano strapagati per dire idiozie è segno che le loro scempiaggini non sono dispensate solo per caso. Se si pagano milioni per ingrassare ruffiani analfabeti che raccontano balle in Tv, una ragione razionale c’è, ci deve essere, anche se i milioni che si pagano, poi, sono comunque sottratti alle vittime della truffa, che sono poi i contribuenti e anche a quelli che, lavorando, non pagano le imposte o le pagano in parte. La truffa è generalizzata, è totale. E domando di nuovo, perché si dicono balle sul finto terrorismo? A che servono le balle sul finto terrorismo? La favola della finta lotta al terrorismo serve principalmente tre bisogni del collettivismo oligarchico:

  1. aggiungere ulteriori, inutili e corpose, voci di spesa pubblica per ingrassare l’indebitamento dei governi delle nazioni con le banche centrali;
  2. dilapidare ulteriormente la ricchezza prodotta dalle comunità produttive, proprio contemporaneamente al predicamento retorico dell’austerità;
  3. introdurre nuove leggi liberticide che consentono, anche formalmente, di  tenere tutti i contribuenti in regime di sorveglianza dinamica di primo grado.

Quindi bisogna stare attenti a ciò che si vuole ottenere dopo la nuova notizia del prossimo (vero o finto) auto-attentato. Non sono frottole messe in giro tanto per scherzare. Sono notizie false e pretestuose per introdurre nuova legislazione illecita e illegittima e per spendere inutilmente, ma deliberatamente, altro denaro pubblico. Trucchi molto simili a questi dei (finti e veri) auto-attentati sono:

i finti viaggi spaziali,
la finta lotta alla droga,
la finta lotta alla mafia e alla cosiddetta “criminalità organizzata”,
la finta lotta contro il finto surriscaldamento del pianeta.

Chiunque sia intelligente, e legga un qualunque giornale, sa che legge delle balle, perlomeno lo intuisce. Però non trova alternative alle fandonie né spiegazioni delle stesse, così, percependo la falsità di ciò che legge, resta dubbioso e turbato fino al giorno successivo alla stampa di quella cartaccia, che usa per incartare la roba dura che non usa, senza preoccuparsi più di tanto di cosa c’è scritto sopra. Ma il problema rimane. Fermarsi a riflettere su questo problema è importante per chiunque, perché anche gli stupidi, gli ignoranti e i ruffiani, sono truffati e oppressi, assieme a tutti gli altri.

Cerco di dare solo qualche odore per spiegare i punti 1. e 2., visto che li tratto più puntualmente altrove, e dare esempi concreti del punto 3., che è il più immediato da dimostrare e pure quello che passa continuamente più inosservato.

 

DELLA DILAPIDAZIONE E DELL’INDEBITAMENTO
I pupi collocati ai governi delle nazioni ricevono dai loro padroni una serie d’incarichi. Tra questi, c’è quello di spendere a cavolo il denaro pubblico, dichiarando contemporaneamente di voler fare austerità. Esempi di spesa inutile sono le spese militari, evidentemente, anche in tempo di finta pace (pensa ai 20 miliardi che il governo italiano deve mandare alla UE solo per questa voce di spesa), e le spese per organizzare le finte lotte ai fantasmi del finto terrorismo. In cosa consiste il vantaggio del collettivismo oligarchico, quando si spreca tanta parte della ricchezza pubblica? Ne indico solo due:

A) impoverire le classi produttive.
Lo spreco e la distruzione della ricchezza prodotta causano la contrazione del sistema economico in generale e servono agli aguzzini come pretesto per dissanguare i contribuenti con l’estorsione fiscale (pensa che in Italia l’effetto di trascinamento fiscale supera il 70%, il che vuol dire che, chi lavora, lavora circa otto mesi all’anno senza essere pagato). Le classi produttive si vuole tenerle in condizioni prossime alla povertà per tenerle sotto il tacco delle amministrazioni parassitarie, al servizio delle oligarchie.

B) Indebitare i governi delle nazioni.
I padroni dei servizi parassitari sono principalmente padroni delle banche centrali. Dato che le banche lucrano e campano soprattutto sull’usura, è evidente che i padroni delle banche sono tanto più grassi quanto più riescono ad indebitare le realtà produttive con loro. Le imprese indebitate consentono alle banche di collocare i loro ruffiani nei consigli d’amministrazione (di quelle imprese) e lo stesso fanno le nazioni indebitate, cioè acconsentono a mettere sulle poltrone dei loro governi i ruffiani che superano la selezione delle banche centrali. Questa è la meccanica ed è facile comprendere quindi che l’indebitamento (e la sofferenza) dei governi delle nazioni si traduce in interesse (e letizia) per le banche centrali. I servizi degli enti parassitari generano sofferenza e letizia in misura inversamente proporzionale. Quanto più soffrono i contribuenti delle nazioni tanto più godono i padroni delle banche centrali (e i loro compari).

 

DELLE NUOVE LEGGI LIBERTICIDE
Gli esempi spiegano quasi tutto in modo autonomo e perciò non potrò evitare di citare i riferimenti normativi, anche perché non lo fa mai nessuno, nemmeno i bravi ragazzi del movimento delle cinque palle, nonostante queste norme limitino in maniera drammatica, e progressivamente sempre più, le libertà individuali e i diritti civili di tutti. Mi limito qui solo ai pochi esempi più odiosi per me:

D.Lgs. 21 novembre 2007, n. 231.
Con questo decretaccio s’impone lo spionaggio industriale a commercialisti, avvocati, notai, allibratori, impiegati di banca, consulenti del lavoro e a qualunque altro professionista, o impresa, che sia coinvolto in transazioni finanziarie, a spiare sulle attività economiche dei loro clienti e a riferire all’UIF, presso la banca centrale.

DECRETO LEGISLATIVO 6 settembre 2011, n. 159
Consente l’espropriazione, la confisca e il sequestro, di beni appartenenti a persone e imprese sulla base del sospetto. Tanto vale anche per i beni intestati a persone in relazione d’affari con le vittime, ai loro parenti, amici, amanti e conoscenti.

JOBS ACT
Lo stupro dello Statuto dei Lavoratori viene fatto digerire più facilmente in un momento in cui, grazie alla frode finanziaria, alla promozione dell’immigrazione clandestina di massa e alla svendita dell’industria italiana, si ha qualche milione di disoccupati in più. (Vedi la pagina DEL TRUCCO DELLE PRIVATIZZAZIONI)

Del mandato d’arresto europeo, operativo dal 1° gennaio 2004.
Il MAE partecipa alla soppressione dei reati d’opinione e introduce lo psico-reato. Il MAE estende a dismisura e fuori controllo il numero di norme penali imposte ai cittadini della UE. Ora nessuno in Europa è più in grado di sapere se e quando commette un delitto, essendo soggetto alla somma di 27 codici penali e non essendo più protetto da confini giurisdizionali.

Il trattato di Lisbona, che reintroduce la pena di morte.

Con la messa in scena del finto auto-attentato di New York del 2001, norme simili a queste viste di sopra sono imposte almeno ad un centinaio di altre nazioni. Oggi, per fare un esempio, l’evasione fiscale è considerata un delitto assimilabile al riciclaggio, del finanziamento al terrorismo e alla criminalità organizzata e viene fatto rientrare nella stessa normativa d’urgenza. Non farti fregare dai titoli dei decreti, quindi, perché i titoli dicono una cosa ma il contenuto ne dice molte altre che sono pure diverse e che in ogni caso giustificano, incoraggiano ed anzi impongono, lo spionaggio industriale dinamico di primo grado praticato su tutti gli operatori economici.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Pubblicato da economia, finanza e fisco

Come si gestisce l'impresa che sopravviva nel nostro sistema economico-giuridico? Cos'è il sistema economico e come funziona? Come funziona l'impianto giuridico-economico in Italia, in Europa e nel resto del mondo? Cosa studiano e a cosa servono gli economisti? Cosa studiano e a che servono gli insegnanti di economia politica? Come si controllano il sistema economico, i processi di produzione e consumo, di tutte le categorie di aziende? Come continuare ad ignorare il problema monetario, e il problema dell'alienazione del monopolio della sovranità monetaria, nonostante il tema sia stato oramai ampiamente descritto, spiegato, e le spiegazioni distribuite?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...