Adolf Hitler, demonio, santo o ruffiano?

 

Adolf Hitler, demonio, santo o ruffiano?
Conclude la videoconferenza con Ubaldo, la giovane Federica, nostalgica (di un passato che non le appartiene) dicendo: “…voglio dire a tutti quelli che ci stanno ascoltando che non bisogna far’ distinzioni. Quando uno si distingue per aver servito il suo paese, per aver creduto in certi ideali, e perché è stato un eroe, che sia ebreo, che sia africano, che sia cinese….va rispettato e va raccontato.” La gioventù, la relativa gioventù (non per età ma per esperienza) di una persona non giustifica meglio le sue belinate. Vediamo assieme solo queste tre, con le quali la femmina conclude:

1) ..quando uno si distingue per aver servito il paese….
Dovete imparare a farvi dare le definizioni di ciò che si dice dalla gente che parla. Purtroppo qui le definizioni non ci sono e bisogna tirare a indovinare. Come si definisce sostanzialmente il “servire il proprio paese”?
Come si “serve” il proprio paese?

A) Facendo il servizio di leva?
B) Pagando le imposte al 70% per tutta la vita?
C) Lavorando gratis per 8 mesi all’anno?
D) Facendo vaccinare i figli di madri maldestre?
E) Morendo di cancro nei reparti di oncologia per ingrassare l’industria di monopolio e i ministri ignoranti che l’industria paga e protegge?

Limitandosi a questi primi esempi, presi a caso dalla presente situazione italiana, ma non credere che il destino del resto dell’Europa sia diverso e dimentica che lo sia quello delle Americhe, ti dico che, se la risposta è Sì per i punti A, B e C, sono un eroe pure io, come molti milioni di altri cornuti che si sono spaccati il culo per mantenere i pupi ai governi, i loro lecca-scroti di stampa e regime, i preti, la burocrazia e l’industria che li comanda.
Se la risposta è sì per i punti A, B, C, D, ed E, allora il numero dei servitori della patria s’ingrassa, gli italiani sono tutti servitori della patria e certo non devono aspettare l’esempio di Adolf Hitler, per sapere come si soffre veramente per mantenere la burocrazia dello stato (la patria), e Hitler ha sofferto molto meno del contribuente tedesco medio, come presto vedremo di sotto.

2) “…per aver creduto in certi ideali..”
Ragazzi, di che ideali andate cianciando? Gli impianti ideologici del nazismo sono le stesse carognate che i furbi scribi gesuiti hanno messo negli scritti dei finti comunisti, come giustamente anche voi avete ammesso. Ma se sono falsità per i comunisti, perché mai devono essere roba buona per i nazisti? Si tratta di scempiaggini scritte da uomini con le sottane, come per esempio il ruffiano storico San Tommaso d’Aquino e il ruffiano del “Mein Kampf” Father Staempfle. E tanto ci basta per tralasciare l’aspetto ideologico del nazismo, finto socialismo dei gerarchi con i pantaloni stirati, finto socialismo ricalcato dal modello impiantato, per conto terzi, da una nota spia francese, inglese, russa e poi anche svizzera, che si chiama Benito Mussolini.

Quando si fa la retorica che fanno questi invasati del “per aver creduto in certi ideali..” ci si dimentica che per qualche zolletta di zucchero, miliardi di ruffiani si comprano gli ideali, e non importa quali. Esempi. Voi credete che i ruffiani milionari della televisione della fogna moderna, Santoro, Travaglio, Mentana, Saviano, Bertinotti eccetera, voi pensate che i loro ideali non siano ben retribuiti? Santoro viaggiava a 15 milioni di euro all’anno, il comunista che vola con jet privato per evitare i controlli negli aeroporti, come i cantanti rock e le spie sioniste o i finti attentatori musulmani. Hanno tutti il jet privato. Come fai a parlare d’ideali con chi è retribuito a milioni? Che ideali sarebbero? Chi mai rifiuterebbe un contratto da 15 milioni di euro all’anno per diventare comunista? Fate bene voi, a dire che non lo fareste, perché siete pezzenti e nessuno vi offrirà mai 15 milioni. Ma immaginate onestamente come reagirebbe Santoro se domani gli offrissero un contratto da 17 milioni di euro all’anno, sul conto di Hong Kong, quindi senza pagare le imposte, per diventare nazi-fascista. Voi credete che ci penserebbe sopra prima di firmare la tessera del partito? E voi, rifiutereste i 17 milioni se foste al suo posto? Io scommetto di no, perciò vendete gli ideali ai vostri alunni di terza elementare, perché quelli delle medie sanno già che per farsi aumentare la paghetta settimanale devono fare i ruffiani a scuola e con i genitori, e quindi ripeteranno, mentendo, le stesse scempiaggini che dicono loro gli insegnanti, purché ottengano la promozione.

3) “…per essere stato un eroe…”
Anche qui, definiamo cosa sia un eroe. In Foshan, località oscena del sud della Cina comunista, gli abitanti sostengono che Bruce Lee sia un loro compaesano e sono tutti convinti che sia un grande eroe. Per me è un attore. Quindi per diventare eroi bisogna fare gli attori? Sì. I capi di stato sono attori, non altro. Vanno in Tv, dicono cose belle, accarezzano bambini in pubblico, e questo non lo sanno fare anche li preti? Allora tutti li preti sono degli eroi? Diciamo che almeno i preti non fanno poi avvelenare quei bambini, non direttamente almeno, con i veleni dei vaccini assassini, anche se poi magari se li inculano. Essere inculati a 15 anni, comunque, è molto meglio che essere avvelenati a 15 mesi, con il consenso sottoscritto dai genitori ignoranti e indifferenti.

Che altro si fa per essere eroi? Si va in guerra e si ammazzano molti nemici? Allora Mussolini e Hitler avrebbero fatto cose grandi durante la prima guerra mondiale? (Nella seconda non ci sono proprio andati).  Avrebbero ammazzato molti altri sconosciuti con le baionette arrugginite? Quanti ne hanno ammazzati? 1000 a testa? 20 mila? Cento mila? Quattro milioni? Fino a quattro milioni, seguendo il ragionamento della ragazza pitturata, posso considerare un eroe anche Pol Pot, che ha fatto ammazzare quattro milioni di pezzenti cambogiani. Se invece ne hanno ammazzati 30 milioni, allora è un eroe anche Stalin; lo dice lei stessa, “non dobbiamo distinguere, un eroe è un eroe, non importa se comunista, ebreo, un cinese o nazista” Beh, se ne hanno ammazzati 70 milioni, allora anche la spia inglese, il finto comunista, Mao Zeodng è un eroe, avendo fatto morire 60-70 milioni di persone di fame.

Si dirà che non vale perché non erano nemici. E chi lo dice chi sono i nemici? Anche la ragazza del video ammette che molti eroi tedeschi erano ebrei, lo stesso Heinz Henry Kissinger è un puro nazista ed è perfettamente ebreo, purtroppo ancora vivo e vegeto; e allora? Chi sono i nemici? Gli “italiani” combattono contro “gli austriaci” e poi ci si alleano con “i tedeschi”, ma poi con gli “americani”…e via così, chi sono i nemici? E poi, chi è, chi sarebbe il soggetto della frase? Chi li conosce questi nemici? Perché motivo gli italiani dovrebbero amare o odiare i tedeschi? Il soggetto non è “gli italiani” o “i tedeschi”, il soggetto è la banca centrale che manovra i pupi ai governi. Sono loro che decidono chi è nemico e chi non lo è, ma sono nemici artificiali.

Io so chi sono i miei veri nemici e anche i vostri. Il vostro primo nemico è lo stato al quale versate il sangue, quello è il nemico, e tanto vale oggi come valeva ieri. Avete letto Ezra Pound e non avete capito niente (parlo per Ubaldo, cosa vuoi che sappia quella ragazzetta cicciotta e pitturata di chi sia Ezra Pound?). Non avete capito che il nemico è dietro di voi e non davanti.

Anche in Cina comunista succede lo stesso, come pure nelle Americhe. Un giorno si combatte contro i giapponesi ma il giorno prima s’indossavano le uniformi della gloriosa armata tedesca. Sapevate che i cinesi compravano armi e uniformi dagli ex alleati tedeschi? E poi? No, no, i nazisti sono alleati con i giapponesi, allora bisogna combattere i nazisti, nonostante “i cinesi” (leggi il GOVERNO cinese e cioè i burattini del governo cinese, e cioè le banche centrali d’occidente che li controllano) siano in quel tempo i più nazisti dei nazisti, e la buffonata continua e continua e continua. La finiamo o no di dire scemenze e/o di ripetere le scemenze che dicono gli altri?

Il mondo non si divide in “buoni e cattivi”, non ci sono “buoni e cattivi”. Se Hitler non era un mostro, non era neppure un eroe e tantomeno un martire. Fare il revisionismo storico serve a capire meglio, non a sostituire i cattivi con i buoni e viceversa. Hitler è un pupo come gli altri, ha fatto i suoi comodi, vivendo nel lusso che gli è stato dato e che non si è sudato, come fanno molti ruffiani che vanno ai governi delle nazioni (pensa a Monti, Renzi e pure a quel buffone che c’è oggi), come si chiama? Fino a che Hitler ha potuto ha mangiato e bevuto a scrocco e poi….non sappiamo come è andata a finire.

Dovete imparare che la verità esiste ed è sempre una verità elementare.
Chi ti porta via il 70% del reddito?
Perché lo fa?
Per ingrassare le banche centrali e per annientare il nemico, la classe dei lavoratori contribuenti.

Il vaccaro alleva la vacca.
Il banchiere, il militare e il burocrate mangiano la carne di manzo (nel frattempo, il direttore della banca centrale mangia le aragoste).

Il contadino zappa la terra.
Il banchiere e tutti gli altri ruffiani a catena mangiano tutto quello che il contadino produce.

E però, da sempre, senza ragione apparente, il banchiere è in guerra contro il contadino e contro il vaccaro, più in generale contro chi produce.

Perché?
Non dovrebbe essergli piuttosto riconoscente, visto che altrimenti non potrebbe mangiare?

I banchieri ti portano via tutto e però non basta, vogliono anche annientarti, come fanno i funghi, e ogni altro parassita, con i loro ospiti. Ti succhiano tutto il sangue e assorbono tutti i tuoi tessuti, fino a che crepi in astenia e, per conseguenza, dovrebbe crepare anche il parassita, non avendo altro da depredare, e invece il parassita insiste su quello che rimane, continua a divorare il cadavere in decomposizione.

Se Adolf Hitler non era un demonio, se non era un eroe, era forse un ruffiano? Prendi l’elenco dei finanziatori che hanno ingrassato la campagna promozionale dell’anonimo Adolf Hitler fino a mandarlo al governo e confrontala con l’elenco dei finanziatori della campagna elettorale dell’anonimo Barak Obama nel 2008. La risposta la cavi da quel confronto. Altrimenti ti basti sapere che uno dei maggiori grassatori che hanno messo il nano a cavallo è la multinazionale farmaceutica IG Farben (Bayer), la stessa che fa i veleni per i gas nervini da usare in guerra, i veleni per la chemioterapia da usare contro i malati di cancro e con i quali obbliga i contribuenti a fare avvelenare i figli con i vaccini-assassini.

Qui c’è la conferenza integrale della Federica con l’Ubaldo, entrambi innamorati di Mussolini e del suo pargoletto Adolf Hitler

Annunci

Pubblicato da economia, finanza e fisco

Come si gestisce l'impresa che sopravviva nel nostro sistema economico-giuridico? Cos'è il sistema economico e come funziona? Come funziona l'impianto giuridico-economico in Italia, in Europa e nel resto del mondo? Cosa studiano e a cosa servono gli economisti? Cosa studiano e a che servono gli insegnanti di economia politica? Come si controllano il sistema economico, i processi di produzione e consumo, di tutte le categorie di aziende? Come continuare ad ignorare il problema monetario, e il problema dell'alienazione del monopolio della sovranità monetaria, nonostante il tema sia stato oramai ampiamente descritto, spiegato, e le spiegazioni distribuite?

Unisciti alla discussione

4 commenti

  1. Buonasera sono Federica, quella che lei ha offeso nel suo articolo, vorrei chiederle se posso avere la possibilità di parlarle? In attesa di una sua gentile risposta la saluto… Formato la cicciotta pitturata

    Piace a 1 persona

    1. Cara Federica,

      grazie per il commento, La inviterei volentieri a bere due bottiglie di Prosecco (a testa) in qualche osteria della sua nobile terra ma purtroppo sono esiliato in terra aliena e assai lontano da Lei. E allora ho riletto ciò che avevo scritto per vedere dove avrei potuto offenderLa. Ho trovato un generico:

      “..voi siete pezzenti e nessuno vi offrirebbe 15 milioni…” ma non era riferito solo a Lei e al caro Ubaldo, vale benissimo anche per me e per molti altri che devono lavorare 8 mesi gratis all’anno. Però quei buffoni della televisione li prendono. La domanda però rimane: Lei rifiuterebbe 15 milioni all’anno per diventare comunista? Io non credo che li rifiuterei e vedo bene che la maggior parte degli stipendiati che conosco non rinunciano mai allo stipendio per evitare di fare danno ad altri o per “mantenere fede ai propri ideali” o solo per rispettare le clausole contrattuali e i propri doveri. No. Lo stipendio viene prima e se ti chiedono di fare cose immorali e/o illegali, le fai (altrimenti non ci sarebbero impiegati in Seat Div. STET, in Fincantieri, nelle forze armate eccetera.

      Poi ho trovato “ragazza pitturata”, mi riferivo al trucco. “Ragazza” non è una parolaccia e nemmeno “pitturata” (truccata).

      Infine c’è “ragazzetta cicciotta” e però neppure questo mi pare ingiurioso. Ma se vuole tolgo queste espressioni e le sostituisco con altre suggerite da Lei. Quando uno è cretino non si può fare niente ma nel Suo caso è semplicissimo, per migliorare. Basta rinunciare alla retorica, leggere Ezra Pound, oppure Orwell, rinunciare al trucco, il quale non Le serve perché, se sta un po’ attenta con i carboidrati, con la sua nuova linea tornerà presto anche molto più attraente di quanto lo sia di già.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...