La grande presa per il culo dell’esagerato riscaldamento del pianeta Terra è solo un altro esempio della prostituzione della finta scienza, dei fantocci ai governi delle nazioni e dei dirigenti degli aggregati mezzi di disinformazione di massa.

Uno dei tanti trucchi che si usano per forzare la vendita degli impianti ideologici è dirti o farti capire un concetto prossimo a quello qui sotto:

“se nessuno scienziato obietta la “teoria maestra”, non ha senso che lo faccia tu stesso”;

cioè, siccome tutti gli scienziati concordano, e quelli sono “scienziati”, con la teoria maestra, è logico che tu non puoi sapere il loro mestiere meglio di loro e quindi devi comprare le loro idiozie.

La formula “siccome nessuno scienziato dissente non è sensato dissentire..” non tiene conto di alcuni fondamenti storico-dinamici elementari:

1) La propaganda si finanzia con portafogli grassissimi, gli stessi che sovvenzionano tutta la cosiddetta “ricerca scientifica” ufficiale, la quale non è altro che una rete di enti che assorbono i cervelli in operazioni inutili per mantenere il regime ideologico di monopolio;

2) dire che nessuno scienziato dissente è una fesseria, perché, generalmente e quasi assolutamente, i mezzi di disinformazione di massa NON danno alcuno spazio a chi dissente; ergo, chi dissente, quando c’è, è come se NON ci fosse, perché non si vede e non si sente, la Tv non ne parla, i giornali non ne fanno accenno, eccetera;

3) quando uno scienziato dissente e, per qualche motivo, o perché è già noto o perché riesce ad emergere alla ribalta grazie alla fortuna o al talento o a qualche evento straordinario, quando quello scienziato dissente, dicevamo, quello viene subito messo al bando, i suoi fondi sono strozzati, la sua ricerca fermata. Se poi quello stesso scienziato si permette di curare i malati con tecniche alternative, allora si mettono in moto le meccaniche giudiziarie, sia quella interna che quella esterna alla sua casta. Viene radiato e perseguitato fino a che non decide di lasciar perdere o finisce seppellito in qualche prigione o manicomio.

4) Tutti gli istituti di ricerca e le industrie che ad essi sono collegati hanno il massimo interesse nello sviluppo delle teorie balorde, perché, creando il panico, alimentandolo, ottengono finanziamenti pubblici (cioè denaro dei contribuenti del mondo) a profusione, e quei fondi sprecati inutilmente, in ogni caso, perché no, gonfiano le tasche di tutti gli addetti di quelle strutture, dando da mangiare a milioni di famiglie, mantenute dalla coltivazione e proliferazione delle scemenze. Anche qui si comprende bene come poco incentivante possa essere, in generale, la ricerca della verità “scientifica” ed empirica per gli addetti ai lavori, perché se la verità empirica non produce panico e grande sensazionalismo, non attrae interesse né capitali e né, ahimè, denaro pubblico per mantenere i finti scienziati, tutti gli altri dipendenti diretti e indiretti di quegli enti, l’indotto, le puttane, eccetera.

Quando un finto scienziato viene intervistato da uno dei tanti ruffiani operanti nella rete aggregata dei mezzi di disinformazione di massa, a proposito di questo o quel problema qualunque, frasi simili a quella di sotto NON le deve mai proferire:

“..questo non è un problema,” o, “il problema non sussiste”

Decine di migliaia di posti di lavoro, e forse più, dipendono dal fantoccio del trucco del riscaldamento del pianeta (e molti di più dipendono dal trucco della finta lotta contro l’AIDS, della finta lotta contro il CANCRO, della finta lotta contro la DROGA, della finta lotta contro la criminalità organizzata, della finta lotta contro il finto terrorismo, dei finti viaggi nello spazio, eccetera).

Sono tutte industrie fondate sulle frottole.

Censura ed intimidazione servono gli scopi delle organizzazioni ma anche quelle dei singoli impiegati che campano le loro famiglie facendo cose inutili e a danno d’altri.

DELLE PROVE A DISCARICO DELL’ANIDRIDE CARBONICA

1) La prima prova storica della fallacia del trucco del surriscaldamento del globo si cava meccanicisticamente dalla fallacia di tutte le altre scemenze che raccontano i mezzi di disinformazione di massa. Il teorema è che,
a) abbiamo visto che hanno raccontato balle incredibili a proposito del finto auto attacco dell’undici settembre;
b) abbiamo visto che raccontano palle incredibili a proposito dei finti viaggi spaziali e delle finte guerre di cui si parla di sopra;
c) abbiamo visto che i giornalisti e gli insegnanti, in genere, o sono bugiardi oppure sono ignoranti;
d) non ha senso prendere per fonte attendibile una fonte di prova che si è già rivelata assolutamente inattendibile;

perciò, siccome non ha senso credere alle fandonie dei pagliacci di stampa e televisione, ecco già subito un ottimo motivo per non prendere per credibile la loro propaganda.

2) L”anidride carbonica è presente nell’atmosfera in quantità minima. L’aria che respiriamo è composta di

azoto, 78,1%;
ossigeno, 20,9%;
argon, 0,9%
altri gas 0,1%

Il grosso della massa gassosa è costituita da ossigeno e azoto, una piccolissima parte è costituita da argon ed una minuscola parte è riempita da altri gas. La misurazione dell’anidride carbonica si può cavare da quel 0,1% di spazio che appartiene agli “altri gas”. Si dice che l’anidride carbonica compone l’aria secca al suolo per uno 0,04%.

3) L’anidride carbonica è prodotta da tutti gli scemi che parlano e respirano, e pure dalle scoregge delle mucche, secondo certe stupide teorie che girano intorno al mondo, e quindi parrebbe che a mettere in pericolo il pianeta siano gli esseri viventi, solo in quanto devono respirare.

4) Il vapore acqueo è sicuramente la parte più importante dei gas cosiddetti “serra”, perché forma le nuvole che fanno poi venire giù la pioggia, come ci hanno insegnato in prima elementare.

5) Tutti quelli che hanno fatto la terza elementare sanno che i raggi solari irradiano la crosta terrestre, la quale, a sua volta, scaldandosi, produce altri raggi, altre radiazioni, risalenti verso il cielo in base al principio di Archimede, che restituisce all’atmosfera. Se non ci fossero le nubi, quei raggi continuerebbero a salire e si disperderebbero. Grazie alle nuvole, una parte di quei raggi, di quel calore, rimane intrappolato vicino alla crosta terrestre e mantiene il clima relativamente più vivibile. Il fenomeno “straordinario” della dispersione del calore in assenza di nubi può essere osservato nelle freddissime notti in mezzo al deserto, che di giorno è caldissimo, in un cielo senza nubi. Il suolo, riscaldato, riflette le sue radiazioni che si disperdono verso l’alto e continuano a salire e disperdersi, perché in assenza di nubi, con il risultato che l’ambiente attorno si raffredda molto rapidamente. Per chi non va nel deserto, il fenomeno è visibile in montagna d’inverno; le strade ghiacciano molto più facilmente nelle notti senza nubi, subito dopo delle splendide giornate di sole. Senza il cosiddetto effetto serra, il pianeta Terra, quello che chiamano il “globo”, sarebbe freddo e invivibile.

6) Le corporazioni internazionali delle cose inutili sono grassissime ed attraggono investimenti sempre più grassi. La prima “Obbligazione Verde” per il rastrellamento dei capitali finanziari destinati alle imprese fittizie è emesso da una ditta svedese, Vasakronan, nel 2013, dopo anni di preparazione per il condizionamento operante della propaganda, subito seguita da certe corporazioni innocenti, come Apple, SNCF, French Bank Credit Agricole. A fine 2013, Elon Musk/Testa Energy emete i suoi primi titoli azionari riferibili alla promozione dell’energia solare. Oggi, secondo il clan denominato Climate Bond Initiative, circolano “Obbligazioni Verdi” per 500 miliardi di dollari.

7) Bonnie Prince Charles, futuro monarca del Regno Unito, assieme ai suoi padroni della Banca d’Inghilterra e degli altri poltroni della City di Londra, hanno promosso i Green Financial Instruments, derivato o derivante di Obbligazioni Verdi, con i quali si distraggono i piani pensionistici e le casse mutua verso gli investimenti in Progetti Verdi.

8) A dicembre del 2015, Mark Carney, che in quel tempo dirige la FSB (Financial Stability Board) della BIS (Bank for International Settlements), presiede un gruppo di propaganda delle questioni finanziarie correlate alle baggianate climatiche (TCFD, Task Force Climate-related Financial Disclosure), per informare gli investitori, i fantocci ai governi e le imprese di assicurazioni, sui rischi legati alle fandonie climatiche.

9) Nel 2016, la TCFD, assieme ai burattinai della City di Londra e ai loro fantocci del governo del Regno Unito iniziavano la campagna della Grande Iniziativa Verde, che incanalerà trilioni di dollari da investire nelle iniziative ecologiche.

10) I banchieri delle banche centrali della sezione FSB della BIS hanno nominato 31 compari per formare la TCFD, che è presieduta dal miliardario Michael Bloomberg, e che comprende, fra i tanti, JP MorganChase, BlackRock-one, Barclays Bank, HSBC, Swiss Re, la cinese ICBC bank, Tata Steel, la nostrana ENI oil – e qui fra acciaio e petrolio, tutti sono “verdi” come i dollari – poi Dow Chemical, i giganti minerari di BHP Billington e David Blood della Generation Investment LLCC di Al Gore, (Al Gore è proprio quel cialtrone storico che ha partecipato, da vicepresidente, alla frode elettorale delle elezioni presidenziali statunitensi del 2000 e che abbiamo visto in televisione a promuovere la campagna della finta lotta alla criminalità organizzata proprio con il certificato ciarlatano e ruffiano detto Roberto Saviano.

11) L’associazione internazionale per la raccolta fraudolenta dei fondi da destinare alle imprese inesistenti (TCFD con gli associati visti di sopra) raccoglie poi 118 trilioni di dollari a livello mondiale.

12) L’onnipresente Goldman Sachs, che ha partorito gente come Mario Draghi e come il capo della Banca d’Inghilterra, ha appena svelato il primo indice globale di titoli ambientali di alto livello, fatto insieme al CDP con sede a Londra. Il nuovo indice mira ad attirare ancora più fondi d’investimento e fondi pensionistici, come il CalSTRS (sistema pensionistico degli insegnanti dello stato della California), e il CalPers (sistema pensionistico dei dipendenti pubblici della California) con un combinato di più di 600 miliardi di dollari di attività, da investire in obiettivi selezionati, gestiti da “appaltatori scelti”, come:
Alphabet, che possiede Google,
Microsoft (la più grande truffa planetaria della storia dell’informatica),
ING Group,
Diageo,
Philips,
Danone e, sempre più convenientemente,
Goldman Sachs.

E questo è solo un principio di note, perché molte altre si possono cavare da Global research

che cita tutte le fonti e i riferimenti utili; a me basta chiudere qui, mi pare che, anche solo sentendo i nomi dei soggetti interessati all’impresa, è chiaro che è un’impresa fittizia, come le altre loro. Oltre a ciò, 12 ragioni per non credere all’imbroglio sono già più che sufficienti, anche se ce ne fossero altre centomila.

Pubblicato da economia, finanza e fisco

Come si gestisce l'impresa che sopravviva nel nostro sistema economico-giuridico? Cos'è il sistema economico e come funziona? Come funziona l'impianto giuridico-economico in Italia, in Europa e nel resto del mondo? Cosa studiano e a cosa servono gli economisti? Cosa studiano e a che servono gli insegnanti di economia politica? Come si controllano il sistema economico, i processi di produzione e consumo, di tutte le categorie di aziende? Come continuare ad ignorare il problema monetario, e il problema dell'alienazione del monopolio della sovranità monetaria, nonostante il tema sia stato oramai ampiamente descritto, spiegato, e le spiegazioni distribuite?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...