CoronaVirus-SARS, le frottole cinesi terrorizzano l’occidente

Se stai a sentire le fesserie dei ruffiani di stampa e televisione, mezzi di disinformazione di massa, nelle ultime due decadi il mondo è devastato ripetutamente da un grande numero di epidemie.

Agli inizi degli anni 1980, s’innesca il trucco dell’AIDS, qualche anno dopo quello dell’epatite C, poi la buffonata del BSE nel 1990 e la truffa finanziaria SARS inizia nel 2003.

Il lato positivo di queste nuove epidemie, simile a quello dei nuovi finti auto-attentati, è che non devastano proprio un accidente di niente, sono messe in scena e non servono ad altro che a succhiare il sangue dei contribuenti e degli sventurati che giocano d’azzardo in borsa.

La peste, il colera e la febbre tifoide del passato rovinano intere città. I veri auto-attentati del passato ammazzano cittadini disarmati ed inermi per davvero.

Secondo il Robert Koch Institute, qualche centinaio di pazienti muore di AIDS ogni anno in Germania. Per quanto riguarda il trucco dell’epatite C, stiamo ancora aspettando quello delle pandemie di cerosi epatica. La frode BSE riguarda solo gli animali, non avendo prodotto una singola contaminazione sulla specie delle bestie a due zampe. In Germania un 1% dei morti di un anno è attribuito alle cosiddette “malattie infettive”. Nel resto del mondo la “malattia infettiva” è cosa sempre più rara e però, se senti i deficienti-ignoranti di stampa e televisione, il mondo moderno è impregnato di terrore-panico epidemico.

Come potrebbe altrimenti essere che un paio di casi di polmonite, perché questo è il trucco, per quanto riguarda i malati della cosiddetta SARS, evoca tanta paura nel popolo dei cinesi, i quali, in massa, imparano per la prima volta a smettere di scatarrare per terra e girano con la museruola, da Hong Kong a Singapore?

La ICBC (Industrial & Commercial Bank of China e la City Commercial Bank of China decidono di far sparire le banconote contanti per 24 ore prima di rimetterle in circolazione, a sterilizzare il denaro tenendolo sotto i raggi ultravioletti per quattro ore e trattandolo con disinfettanti. Serve forse a liberarlo dal finto virus?

I padroni dell’Adidas, che come molti altri fabbrica metà del suo prodotto in Cina comunista, minacciando in emergenza di trasferire gli impianti produttivi in Indonesia, preferiscono far mettere la museruola ai loro schiavi cinesi e forzarli a lavarsi continuamente le mani, quando sono in pausa nella fabbrica.

I padroni dell’industria chimica tedesca di Germania BASF, dichiarano un’emergenza quando una loro segretaria si mette malata durante un fine settimana. Il panico si diffonde subito, come vuole la meccanica delle fandonie della televisione, e, una volta dato questo allarme inutile, altri 20 schiavi ricevono l’ordine di stare a casa, perché per qualche motivo hanno avuto contatti con la segretaria-schiava malata. I pavimenti BASF vengono finalmente lavati e disinfettati e i cessi si fanno pulire continuamente.

Anche Lufthansa offre la sua stupida scena di panico manageriale gestionale e per buone ragioni. 300 milioni di euro del gruppo se ne vanno in fumo nel primo quadrimestre del 2003, dopo che parecchi dei suoi aeromobili sono comandati a terra, per essere “messi in quarantena”. 70 aviogetti Lufthansa sono “messi in quarantena” e il gruppo non cita neppure in giudizio i mentecatti delle agenzie di stampa, delle televisioni e della cartaccia stampata, per l’inventato procurato allarme.

I ruffiani dell’OMS, impresa di capitale privato capitanata dai padroni delle multinazionali farmaceutiche, ipotizza che 800 potrebbero essere le vittime della SARS, in nove mesi di finta epidemia, e non tengono conto del fatto elementare che, in realtà, su una popolazione che tra Hong Kong e la Cina comunista conta un miliardo e mezzo di anime sorridenti, 800 è solo una piccola frazione di quelli che muoiono di polmonite in nove mesi statistici, in questa vastissima area.

Nel 2006, il Deutsches Arzteblatt, riporta che il SARS-coronavirus, del quale l’esistenza è solo ipotizzata, è clinicamente irrilevante.

Persino i mentecatti del complesso rock dei Rolling Stones sono costretti a scansare Hong Kong e Singapore nelle loro tournée, molto irritati per la perdita degli immeritati milioni in più, e l’università di Berkeley California vieta a centinaia di studenti asiatici di avvicinarsi all’istituto.

L’economia asiatica e le borse valori asiatiche sono sull’orlo del collasso. Quello è il momento di comprare gli appartamenti a Hong Kong, il centro finanziario più costoso del sud est asiatico, quando te li tirano dietro.

Pubblicato da economia, finanza e fisco

Come si gestisce l'impresa che sopravviva nel nostro sistema economico-giuridico? Cos'è il sistema economico e come funziona? Come funziona l'impianto giuridico-economico in Italia, in Europa e nel resto del mondo? Cosa studiano e a cosa servono gli economisti? Cosa studiano e a che servono gli insegnanti di economia politica? Come si controllano il sistema economico, i processi di produzione e consumo, di tutte le categorie di aziende? Come continuare ad ignorare il problema monetario, e il problema dell'alienazione del monopolio della sovranità monetaria, nonostante il tema sia stato oramai ampiamente descritto, spiegato, e le spiegazioni distribuite?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...