Contatti

Per chi avesse da proporre correzioni, domande, suggerimenti o che avesse altro da chiedere o da dire, e per l’investigatore che, non avendo cose importanti da fare, desiderasse cancellare o modificare leggerissimamente qualcuna delle mie pagine…con un minimo di onestà, basta scrivere ciò che si desidera correggere, modificare, sotto le pagine interessate, nei commenti. Il trucco della posta elettronica a trabocchetto è disonesto.

“Chiunque volesse onorarmi delle sue critiche, cominci dunque dal ben comprendere lo scopo a cui è diretto questo lavoro, scopo che ben lontano di diminuire la legittima autorità, servirebbe ad accrescerla se più che la forza può negli uomini la ragione, e se la dolcezza e l’umanità la giustificano agli occhi di tutti.”

Le convinzioni fittizie della società, tutte artificialmente indotte dai calunniatori di mestiere di stampa e televisione, sono le sorgenti dalle quali derivano i principii morali e politici regolatori degli uomini. Ciò significa ed implica pure che, qualunque atto sia compiuto da un poliziotto postale o da un magistrato che lo coordina, essi operano come strumenti di volontà diverse da quelle che s’immaginavano di voler servire, al momento in cui hanno partecipato ai loro rispettivi concorsi. In ultima analisi, essi non operano nel rispetto della legge, perché sono diretti da una parte o dall’altra, a seconda delle scelte e del vantaggio del manipolatore propagandista e dei suoi ruffiani.

I rapporti civili, i diritti civili e le libertà individuali, sanciti chiaramente nei primi articoli della Costituzione dell’Ordinamento della Repubblica Italiana, benché protetti da norme costituzionali univoche, rigide, che dovrebbero restare immutabili, sono corrotte e pervertite in ogni parte dai giornali, dalle televisioni e dalle altre arbitrarie nozioni di vizio e di finta virtù, per colpa degli uomini dalle false opinioni, i falsari dei giornali e delle televisioni.

“..cosí sembra necessario di esaminare separatamente da ogni altra considerazione ciò che nasca dalle pure convenzioni umane, o espresse, o supposte per la necessità ed utilità comune, idea in cui ogni setta ed ogni sistema di morale deve necessariamente convenire.”

Lascia quindi un commento, e ti sarà risposto, anche se sei un magistrato o un poliziotto, purché tu non sia un ruffiano.